Il Festival

10^ edizione Festival del cortometraggio “Corto e Cultura Film Festival nelle Mura di Manfredonia”, quando il Cinema sposa il Territorio, del 2017.

 

Media partner:

Il nono° Festival del Cortometraggio “Corto e Cultura Film Festival nelle Mura di Manfredonia”, anche quest’anno 2017 con spirito collaborativo di un collaudato gruppo di associati e l’ineccepibile dedizione partecipativa di energie da parte di tecnici e giurati sono come in un grosso cantiere ognuno impegnato nel proprio ruolo ed incarico per portar a termine la realizzazione del più bel building da presentare dal 26 luglio al 29luglio. Mentre gli addetti alla logistica sono nel pieno del work in progress non da meno i giurati sono già pronti a presentare la lista dei corti finalisti in concorso.
Dall’altro fronte operativo , in stretta simbiosi letterati, giornalisti e sceneggiatori dopo un’accurata lettura, studio e difficile selezione hanno prontamente stilato una lista di sceneggiature finaliste in concorso per il “Premio per sceneggiature”.

A questo punto non resta che augurare a tutti i concorrenti e a tutto lo staff un grosso “in bocca al lupo” diversamente per gli affezionati e non della cultura cineasta, un invito a partecipare alle quattro serate in programma, sotto l’impeccabile direzione artistica di Anna Rita Caracciolo.

Serata del 26 luglio – ore 20.30
(Lega Navale Sez. Manfredonia)

Proiezione corti del territorio.

Serata del 27 luglio – ore 20:30
(Lega Navale Sez. Manfredonia)

Proiezione corti finalisti.

Serata del 28 luglio – ore 20:30
(Lega Navale Sez. di Manfredonia)

Proiezione film “Aeffetto Domino” di Fabio Massa.

Serata del 29 luglio – ore 20:30
(Lega Navale Sez. di Manfredonia)

Serata finale di premiazione.

CONCORSO 10^ EDIZIONE “CORTO E CULTURA FILM FESTIVAL NELLE MURA DI MANFREDONIA”

Sezione cortometraggi finalisti in concorso

I registi dei cortometraggi vincitori al concorso saranno contattati dagli organizzatori.

Titolo: Hostal Eden

Durata:  14 min.

Anno di produzione: 2015

Regia: Gonzaga Manso

SINOSSI

L’Eden Hostel è un posto umile e sporco gestito da una coppia di anziani. Appesa al muro di una delle sue stanze, c’è una statua della Vergine Maria che narra, dal suo particolare punto di vista, le storie dei vari ospiti che lì hanno soggiornati negli anni. Una di quelle storie, quella di Yolanda e Felix, avrà un enorme impatto su di lei.

 

Titolo: La Barba

Durata:  14 min.

Anno di produzione: 2017

Regia: Alfredo Mazzara

SINOSSI

E se un odiato parente in punto di morte ti proponesse la più ricca delle eredità?

 

Titolo: Vida en Marte

Durata:  16 min.

Anno di produzione: 2016

Regia: José Manuel Carrasco

SINOSSI

Quale pensi sia il desiderio di ogni essere umano?

 

Titolo: Mary Mother

Durata:  19 min. 20 sec.

Anno di produzione: 2016

Regia: Sadam Wahidi

SINOSSI

In un lontano villaggio dell’Afghanistan, un giorno Mary sente alla radio la notizia della caduta della provincia di Kunduz nelle mani dei talebani. Dal momento che le autorità non hanno notizie di suo figlio, militare nell’esercito di Kunduz, decide di iniziare il proprio viaggio verso Kunduz per trovarlo.

 

Titolo: La condanna dell’essere

Durata:  9 min. 55 sec.

Anno di produzione:

Regia: Adriano Morelli

SINOSSI

Il corto narra le vicende di un uomo che non riesce a smettere di tradire la moglie. Dopo averla ingannata anche sul punto di morte, l’uomo annega in un fortissimo senso di colpa e cerca di trovare una risposta al suo dolore nella religione.

 

Titolo: A casa mia

Durata:  19 min.

Anno di produzione: 2016

Regia: Mario Piredda

SINOSSI

Rimasti i soli abitanti di un piccolo paese di pescatori ormai spopolato, due anziani, Lucia e Peppino, vivono nella speranza che l’inverno non finisca.

 

Titolo: Uomo in mare

Durata:  15 min.

Anno di produzione: 2016

Regia: Emanuele Palamara

SINOSSI

Uomo in Mare è la storia di Marco, un testimone di giustizia che è costretto a pagare le conseguenze di una scelta giusta. Lui e la sua famiglia sono obbligati a vivere nell’ombra, tra la minaccia dei carnefici e la mancanza di protezione da parte dello Stato. Ma è anche la storia di Matteo, il figlio di Marco, che come tutti i bambini gioca e sogna. Il suo sogno è salvare un soldatino che sta annegando in un mare creato con un pezzo di stoffa azzurra. L’unica speranza per aiutare l’uomo in mare è un elicottero giocattolo che il bambino chiede fiduciosamente al padre. Marco fa di tutto per realizzare quel sogno scontrandosi con sua moglie e, soprattutto, con la sua coscienza.

 

Titolo: Ieri e domani

Durata:  18 min.

Anno di produzione: 2017

Regia: Lorenzo Sepalone

SINOSSI

Due solitudini si sfiorano in una città dell’Italia meridionale. Vito, medico legale taciturno e misterioso, è legato al ricordo di un amore finito fino a quando l’incontro con una studentessa stravolge il suo ordinario. Nadia, moglie di un malfattore, escogita un intrepido piano per porre fine alle violenze che subisce dal marito. Tra l’impossibilità di obliare il passato e la speranza di un futuro migliore, i due protagonisti intraprendono un viaggio esistenziale tra fermate, attese e ripartenze.

 

 

Titolo: Erma

Durata:  15 min.

Anno di produzione: 2016

Regia: Luciano Toriello

SINOSSI

Completato il suo percorso di transizione di genere sessuale, la violinista H.e.r. riflette sulla musica quale strumento di affermazione della propria identità di artista e donna. Sullo sfondo, le Isole Tremiti.

 

Titolo: Papaveri e papere

Durata:  24 min. 05 sec.

Anno di produzione: 2016

Regia: Adelaide De Fino

SINOSSI

Nella Matera del 1952 corre l’anno cruciale della visita del democristiano De Gasperi ai Sassi: l’intento è la bonifica di una zona storica e bellissima ma decaduta nelle condizioni igieniche e demograficamente compressa. Ma non tutti, a Matera, sono in fermento per l’evento politico: in un piccolo rione borghese, le famiglie s’ingegnano e s’adoperano per tirare a lucido i propri pargoli, in vista dell’evento canoro dell’anno. S’infuoca la sfida tra le famiglie Salvetti e Leggeri, i due antiquari della città, opposti anche nella scelta delle canzoni: Tulipan per i Salvetti e Papaveri e Papere per i Leggeri. La piccola Chico, la tenera bimbetta dei Leggeri, vive l’esperienza con un certo distacco, pari almeno a quello che i genitori sembrano avere nei confronti della bimba, in questi giorni ad alta tensione. Mamma e papà le vogliono bene, ma l’antagonismo verso la famiglia rivale fa perdere loro il contatto con la piccola, che si rifugia spesso e volentieri tra le braccia della vecchia tata Gabriella. Attraverso gli occhi innocenti di Chico si svelano le bizzarrie e le contraddizioni del mondo degli adulti di un tempo antico eppure mai così attuale.

 

Titolo: Il ragazzo con il pallone

Durata:  20 min.

Anno di produzione: 2017

Regia: Antonio Petruccelli

SINOSSI

Giuseppe, un bambino di nove anni con la passione del calcio, è perseguitato da un bullo (Carmine) e il suo gregario (Ferdinando). Il bambino non cede alle minacce dei due che vorrebbero impedirgli di allenarsi nel campetto dell’oratorio. I bulli, allora, decidono di dargli una lezione e, dopo aver spinto Giuseppe in un luogo isolato, lo colpiscono alla testa con un colpo di fionda. Il bambino, abbandonato dai due e privo di sensi, trascorre la notte all’addiaccio. Il giorno dopo, Ferdinando, pentito di quel che ha fatto, decide di andare a prestare soccorso al piccolo Giuseppe. Prima di raggiungere il bambino, però, Ferdinando incontra e sfida il suo “capo” che intende ostacolarlo…

 

Titolo: Supermènn

Durata:  8 min.

Anno di produzione: 2016

Regia: Rosario Bizzarro

SINOSSI

Sasà, ragazzino tredicenne della periferia nord di Napoli, con un’avvincente passione per Superman, è costretto dal padre, boss del quartiere, a spacciare droga nei pressi di una vecchia cabina telefonica. Ma qualcosa cambierà: il sogno di diventare un supereroe lo spingerà oltre i    giochi e l’immaginazione, liberando il suo desideri di riscatto e, trasformando la fantasia in rivincita, ribalterà, per sempre, la sua  vita.

 

Titolo: Monica

Durata:  7 min.

Anno di produzione: 2016

Regia: Alessandro Haber

SINOSSI

Film dedicato alla grande Monica Scattini, scomparsa nel 2015.

Una giovane donna in un letto d’ospedale negli ultimi istanti della sua vita. Quando un infermiere apre la finestra per far cambiare aria le voci di un vecchio film di Godard, proiettato sullo schermo di una arena estiva poco distante, invadono la stanza. E magicamente la morte diventa qualcosa di meno spaventoso. Il cinematografo come fuga dalla realtà. L’immaginazione come unica salvezza.

 

Titolo: Mangiare all’ombra

Durata:  10 min. 52 sec.

Anno di produzione: 2017

Regia: Alejandro Moreno

SINOSSI

Nel 1932 è arrivato in Spagna “Mangiare all’ombra”, interpretato da un grande cast di attori del tempo, in cui degli aristocratici si preparano a mangiare al chiaro di luna, con conseguenze misteriose. Il film è scomparso…fino ad oggi.

 

Titolo: La fuitina (The runaways)

Durata:  20 min.

Anno di produzione: 2016

Regia: Andrea Simonetti

SINOSSI

Gli abitanti di un paesino della Puglia degli anni ’60 hanno forti pregiudizi nei confronti di due ragazzini che trascorrono tutto il loro tempo insieme, non vedendo di buon occhio la loro relazione. Un giorno i ragazzini scompaiono.

 

Titolo: The Maltese Fighter

Durata:  19 min. 11 sec.

Anno di produzione: 2015

Regia: Arev Manoukian

SINOSSI

In un momento in cui la violenza politica di Malta era al suo apice, Carmelo, un padre single e pugile di Valletta, è costretto a unirsi a un mondo sotterraneo corrotto mentre cerca di provvedere all’unico figlio Giuseppi.

 

Titolo: Le ali velate

Durata:  14 min. 26 sec.

Anno di produzione: 2016

Regia: Nadia Kibout

SINOSSI

Imma deve recarsi a Salerno per il compleanno della sua nipotina, a cui vuole portare un regalo: un coniglietto. Consultando internet, entra nel sito Blablacar, dove offrono passaggi in auto. Contatta con Nadia, giovane donna araba, che veste il velo secondo i precetti dell’islam, anche lei  deve recarsi per il week end a Salerno con suo figlio.  Nadia, è una ragazza  gentile e solare, rimasta vedova. Imma verrà coinvolta suo malgrado in avvenimenti che caratterizzeranno un viaggio avventuroso.

 

 

 

SEZIONE SCENEGGIATURE – SCENEGGIATURE FINALISTE

Gli sceneggiatori vincitori verranno contattati telefonicamente.

- “Ada del porto” di  Daniele Marasco;

- “Lettere d’amore senza firma” di Vincenzo Pandolfi;

- “Hallowed be thy name” di Alessio Martino;

- “1938″ di Roberto Moliterni;

- “Il corpo dentro” di Luca Tosi.